04 Gennaio

IH IH IH!! STO PREPARANDO LA SCOPA BAMBINIIIIIIIIIIIIII... Tra un paio di giorni ci rivedremoooooo...
Una filastrocca al giorno...
...di Sandra Pecchielan

Storiella di Camilla che dove passa tutto brilla

Questa è la storia di Camilla
Coniglietta molto arzilla!
Si dà proprio un gran daffare
Vuole sempre riordinare!
Questo lo toglie quello lo mette
Comincia presto intorno alle sette!
Col suo codino a spazzolino
Pulisce la polvere ogni angolino!
E Con le orecchie belle lunghine
Spolvera il comò e le statuine!
Ma dopo tutto questo gran daffare
Giunge il tempo di riposare!
Una carotina come premietto
Da sgranocchiare sopra il letto!

Dalle ore 10:00

IL PICCOLO ALBERO DI NATALE
Chiara Fasola racconta.

Chiara Fasola, maestra della scuola primaria “F. Corridoni” in via Sinigaglia a Como, racconta la storia del piccolo Jack. Riuscirà a trovare un abete per Natale?

Dalle ore 12:00

Letteratura, lettura e scrittura
I consigli di Giorgio Albonico

Giorgio Albonico, medico e scrittore, ha ideato il Premio Internazionale di Letteratura Città di Como, l’appuntamento con libri e autori, narrativa e poesia, saggistica e autobiografia, opere inedite e edite, reportage fotografici e video, che dal 2014 promuove a più livelli l’interesse per la letteratura e l’attenzione verso libri di autori noti e meno conosciuti ma altrettanto interessanti.

E lo fa da sempre anche grazie a una proposta di eventi culturali pensati per favorire il turismo e la valorizzazione di un territorio che ha il bello e il sapere nel Dna.

Vai al sito

Dalle ore 14:00

FIABE E STORIE PER TENERVI COMPAGNIA
Chiara racconta: Il brutto anatroccolo. Autore: Hans Christian Andersen

ABIO, Associazione per il Bambino In Ospedale, accoglie ed assiste dal 1978 i bambini e le famiglie che vivono l’esperienza del ricovero ospedaliero.
A causa dell’emergenza sanitaria ora non possiamo incontrare e trascorrere tempo con i bambini ricoverati, giocare con loro e ricevere i loro teneri sorrisi, ma non ci siamo fermati e abbiamo messo in campo iniziative per continuare a far sentire la vicinanza dei volontari anche a distanza.  Ai 4 ospedali dove ABIO Como opera stiamo portando colorati zainetti contenenti tanti giochi, libretti, puzzle, peluche, matite colorate, da consegnare a ogni piccolo ricoverato, per allietare alcuni momenti della giornata. Abbiamo realizzato anche diversi video in cui le volontarie hanno letto e animato fiabe e storie per tenere compagnia. Siamo felici di proporre le nostre letture anche dalla Città dei Balocchi online.

Vai al sito Web

Dalle ore 14:30

NATALE IN DIVISA
POLIZIA PENITENZIARIA

Il Corpo di Polizia Penitenziaria, posto alle dipendenze del Ministero della Giustizia, Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, garantisce la sicurezza e le condizioni di legalità all’interno degli istituti penitenziari, collabora alle attività di reinserimento sociale delle persone condannate, per l’attuazione del fine costituzionale della pena, sancito nell’art. 27 della Costituzione.

La Riforma del 1990 ha affidato al Corpo di Polizia Penitenziaria, oltre ai tradizionali compiti di garanzia della legalità, dell’ordine e della sicurezza all’interno degli istituti penitenziari, anche quello della partecipazione al trattamento rieducativo dei condannati, conferendo così al Corpo una specificità che lo contraddistingue dalle altre forze di Polizia ad ordinamento civile e militare.La smilitarizzazione, l’ampliamento delle funzioni e dei compiti, l’introduzione dei ruoli direttivi hanno consentito una nuova prospettiva nella professionalità e nelle funzioni di sicurezza. La Polizia Penitenziaria svolge i suoi compiti istituzionali nei 206 istituti penitenziari per adulti, nei 19 per minori, nelle strutture e servizi ad essi connessi. Nel corso degli anni il Corpo ha visto implementare i propri compiti e attribuzioni,  finalizzati ed utili ad una maggiore efficacia nel raggiungimento del fine istituzionale.

Vai al sito

Dalle ore 15:30

La sfida degli scioglilingua - #4
Combien ces six saucissons-ci et ces six saucisses-ci?

Vuoi metterti alla prova con gli scioglilingua? International House Team Lingue propone una sfida per ragazzi a partire dalle scuole medie. Quando si sta imparando una nuova lingua, gli scioglilingua sono un ottimo modo per esercitarsi nella pronuncia. Gli scioglilingua sono frasi o serie di parole difficili da pronunciare. Spesso hanno suoni simili che si alternano, come “s” e “sc” o “p” e “b”.

Vai al sito

Dalle ore 16:00

Villa del Balbianello
Viaggio nella bellezza – Il Museo delle Spedizioni

“Dalla punta della piccola penisola boscosa di Lavedo, allungata a picco sulle acque del centro del Lago di Como, la Villa si affaccia elegantemente su un ampio panorama che ne fa una delle più scenografiche dimore del Lario. L’iniziatore delle meraviglie del Balbianello fu il Cardinal Durini, letterato e mecenate, che a fine Settecento scelse questo angolo lacustre per farne un ritiro di delizia e di svago letterario. Una vocazione recuperata in tempi moderni da Guido Monzino, imprenditore, collezionista e appassionato viaggiatore, che nel 1974 fece della Villa il rifugio dove conservare con ordine e gusto i ricordi di una vita avventurosa che lo condusse, primo italiano, in cima all’Everest. La sua vita quotidiana e le fortunate gesta emergono da mappe, strumenti di viaggio, libri, arredi e preziose quanto curiose collezioni di oggetti d’arte antica e primitiva: tutto è ancora allestito secondo il suo volere, come i cimeli delle sue note imprese alpinistiche, custoditi nell’affascinante Museo delle Spedizioni. Per sua volontà, nel 1988 la Fondazione ha preso in carico la rigorosa gestione della Villa, preservandone lo spirito che rivive anche nello stupefacente giardino che il FAI mantiene con la stessa maniacale perfezione. Un tracciato che spazia tra ardite potature e scorci romantici, viali fiancheggiati da statue, terrazze panoramiche e copiose fioriture, fino a culminare nella Loggia settecentesca che corona l’intero complesso regalando un duplice e aereo panorama. La bellezza e la meraviglia del Balbianello, cui si può accedere anche via lago, sono state la chiave che ha spinto molti registi di Hollywood ad ambientare qui celebri saghe, come quelle di Star Wars e 007.

Vai al sito

Dalle ore 17:30

NOI C'ERAVAMO
Adriano Giudici, presidente della Famiglia Comasca, legge:

“Noi c’eravamo” di Renzo Albonico e Adriano Giudici – Ricordi sogni e piccole storie di ringhiera, racconti di vita di due ragazzi dal ’56 al ’68: un passato non lontano che pare lontanissimo, ma che comunque fa parte della storia di ognuno di noi, in una Como diversa da quella di oggi.

La Famiglia Comasca promuove la conoscenza della storia, dei costumi, dell’arte e di tutti gli aspetti della cultura e della vita sociale comasca. Associazione culturale, apartitica e senza fini di lucro, è nata il 29 marzo 1969 ad opera di dodici amici, coinvolti nell’avventura da Piero Collina, poeta dialettale e autore della versione in vernacolo comasco dei ‘Promessi Sposi’. In oltre 50 anni di vita la Famiglia Comasca ha accumulato un suo patrimonio di storia che si intreccia in modo indissolubile con quello della vita cittadina.

Vai al sito