Baita di Babbo Natale

Grande novità di questa edizione di Como Città dei Balocchi Ë la Baita di Babbo Natale ai Giardini a Lago dove si potranno vivere tante bellissime esperienze immersi nella magica atmosfera natalizia e condividere la gioia della festa.

  • DAL 23 NOVEMBRE '19 AL 6 GENNAIO '20
  • Info menù, allergeni, intolleranze:
    335 1207624 (NO PRENOTAZIONI)

Stare in una baita al calduccio a guardare il panorama circostante del lago e dei monti (magari anche imbiancati da un pizzico di neve), fra le luci, gli addobbi, i profumi delle spezie e del vin brulè, magari assaporando un bel piatto di polenta fumante accompagnato da un buon bicchiere di vino, è uno dei piccoli piaceri della vita!

Quest’anno i visitatori di Città dei Balocchi grandi e piccini avranno l’opportunità di incontrare tutto questo ai giardini a lago.

I bambini troveranno l’Ufficio Postale di Babbo Natale, l’atmosfera accogliente invita a sedersi e scrivere le letterine con i desideri, imbucare le buste colorate di rosso e oro e pensare che allegri Elfi Postali spediranno questi pensierini a Santa Claus.

Per chi vuole divertirsi e nello stesso tempo imparare qualcosa di nuovo – in linea con il tema “Amiamo il pianeta” – al sabato pomeriggio dalle 15:00 alle 18:00 ci saranno laboratori di giardinaggio a cura di Fondazione Minoprio dedicati ai bambini dai 5 ai 10 anni. Il titolo ispira pensieri di benessere e felicità: “La mia viola”. Verrà creato un vasetto in cui piantare una delicata viola colorata, e i piccoli giardinieri impareranno a prendersene cura una volta arrivati a casa con il loro piccolo dono.

E poi altre iniziative e attività per i bambini, ma soprattutto, uno spazio speciale sarà destinato alla degustazione di prodotti tipici del territorio a km zero e con laboratori di educazione alimentare.

Il menu è interamente ispirato a Babbo Natale e lo ha studiato lo Chalet Gabriele, che ha voluto portare a Città dei Balocchi le sue specialità amate e apprezzate da tanti gourmet.

La Polentoteca Chalet Gabriele sorge a Piano Rancio, piccola località ai piedi del monte San Primo, situato a m 1012 s.l.m. Locale caratteristico, in sasso e legno, è dotato di due sale da pranzo, le cui vetrate si affacciano sul lago di Como e sulla catena delle Alpi che contorna i due rami del Lario. Un ristorante di tradizione, nato da Mariuccia Sala e Gabriele Galli che, nell’inverno del `55 decisero di costruire qui la loro casa, che fu poi trasformata dapprima in un bar e in seguito divenne un po’ per volta l’attuale rinomato locale, meta di tanti amanti della buona cucina che arrivano anche da lontano per gustare i piatti dello Chalet.

Lo chef ha voluto portare le sue specialità dal Piano Rancio alle rive del Lago e ha studiato per Città dei Balocchi un ricco menu speciale con ottimi piatti da degustare, soli o in compagnia, che ricordano l’atmosfera natalizia del luogo.

Così un semplice tagliere di formaggi, salumi e sciatt, diventa il Tagliere preparato dagli Elfi, e poi i Pizzoccheri possiamo immaginarli come il piatto preferito di Santa Claus, le Crespelle ai Funghi (con un aggiunta natalizia di Stelle Dorate), e così via…  la Polenta Uncia girata nel paiolo dall’Omino di Zenzero, il Brasato, il Cervo e i Funghi di Babbo Natale, Salsicce e Patatine Fritte rancio delle Renne. Completano il menu una montagna di Castagne con Panna di Neve, la torta casereccia della Befana, il Paradello Vischio e Agrifoglio. E per concludere grappa, limoncello, sambuca e amaro della Stella Cometa. Da non perdere!

Condividi
X