Partenza alla grande per la Città dei Balocchi, 22esima edizione, che per quaranta giorni riempirà di luce, festa, gioia, musica, spettacoli, animazioni l’intera città, per la gioia dei bambini di ogni età.  Nel primo fine settimana di apertura, il Mercatino del Tipico e la Pista sul Ghiaccio si sono affollati fin da subito. Molta curiosità – e molti turisti – attorno alle 50 casette di piazza Cavour e via Plinio che quest’anno presentano tanti nuovi prodotti e diverse novità, fra cui due punti ristoro in cui gustare direttamente sul posto alcune specialità gastronomiche locali, come polenta, trippa, cutizza e molto altro ancora. Tantissimi scatti all’accensione delle luci del Magic Light Festival, sesta edizione, che con le sue stupefacenti scenografie illumina le piazze e i più eleganti palazzi storici del centro città, evento molto atteso dai fotografi che partecipano al Concorso Fotografico. Le proiezioni luminose si sveleranno mano a mano iniziando da piazza Duomo, Grimoldi e Verdi per arrivare al clou sabato 5 dicembre con l’accensione dell’albero di piazza Grimoldi e delle facciate del Tempio Voltiano e dei Musei Civici. Tra le più apprezzate risulta la facciata dell’ex Casa del Fascio dove si può ammirare una delle splendide illustrazioni de “Il Cantico di Natale” realizzata da Libico Maraja nel 1953 per l’omonima fiaba di Charles Dickens scritta nell’ottobre del 1843.  Un omaggio voluto dalla Città dei Balocchi per ricordare l’illustratore comasco, unendo l’aspetto culturale della proiezione con la magica atmosfera natalizia.

X