Il film più controverso e affascinante di Joe Dante, premio Noir alla carriera 2018. Una mattinata nel segno del fantasy per ragazzi e famiglie, domenica ore 11.00 al Teatro Sociale.

Ingresso libero, senza prenotazione.

EXPLORERS
Stati Uniti, 1985, 94′, colore
sceneggiatura
Eric Luke
fotografia
John Hora
montaggio
Tina Hirsch
musica
Jerry Goldsmith
scenografia
Robert F. Boyle
costumi
Rosanna Norton
interpreti
Ethan Hawke [Ben Grandall]
River Phoenix [Wolfgang Müller]
Bobbie Fite [Steve Jackson]
Bradley Gregg [Gang di Steve Jackson]
George Olden [Gang di Steve Jackson]
Chance Schwass [Gang di Steve Jackson]
Jason Presson [Darren Woods]
Amanda Peterson [Lori Swenson]
James Cromwell [signor Müller]
produttori
David Bombyk
Edward S. Feldman
produzione
Paramount Pictures
Ben, Wolfgang e Darren sono tre ragazzini videodipendenti che di notte immaginano avventure nello spazio e di giorno si addormentano sui banchi di scuola. I loro sogni diventano realtà quando scoprono un campo sferico di energia magnetica, che Wolfgang riesce a controllare con il suo computer. Decisi a perseguire il loro piano, costruiscono una navicella spaziale con quello che trovano e partono per lo spazio. La traballante astronave è risucchiata da una molto più grande e i tre astronauti improvvisati si trovano alle prese con piccoli extraterrestri verdi, che raccontano della loro passione per i programmi televisivi del pianeta Terra. Queste nuove amicizie non sono viste di buon occhio dal padre dei giovani alieni.
Joe Dante (Morristown, New Jersey, 1948) studia al Philadelphia College of Art. Nel 1968 realizza il suo primo lungometraggio, The Movie Orgy, film di montaggio di sette ore ottenuto con spezzoni di B-movies. Entrato nella scuderia di Roger Corman occupandosi dei trailer delle produzioni New World Pictures, e nel 1976 dirige un lungometraggio a basso budget, Hollywood Boulevard. Il vero successo arriva due anni dopo con Piranha e si conferma nel 1981 con L’ululato, dove reinterpreta un tema classico dell’horror in chiave moderna. Steven Spielberg si accorge di questo regista di talento e nel 1983 lo chiama, insieme a John Landis e George Miller, per girare un episodio (It’s a Good Life) della versione cinematografica di Ai confini della realtà. Lo stesso Spielperg, l’anno seguente, è il produttore esecutivo di Gremlins, film che ha un secondo capitolo nel 1990. In precedenza, nel 1985, realizza Explorers e poi, ancora con Spielberg da produttore, Salto nel buio (1987). Nel 1993 dirige la commedia Matinée e quattro anni dopo La seconda guerra civile americana, due notevoli successi di critica. Nel 2003 percorre una strada per lui del tutto inedita con l’animazione Looney Tunes: Back in Action, dove i protagonisti sono i personaggi della Warner Bros. Mentre nel 2009 si cimenta nel 3-D con The HoleBurying the Ex e l’episodio Mirari in Nightmare Cinema sono i suoi più recenti impegni cinematografici in un decennio segnato da numerose regie per serie televisive.
2018 Nightmare Cinema (episodio: Mirari)
2014 Burying the Ex 
2009 The Hole
2006 Trapped Ashes (episodio: Wraparound)
2005-2006 Masters of Horror (episodi: HomecomingThe Screwfly Solution)
2003 Haunted Lighthouse
2003 Looney Tunes: Back in Action
1998 Small Soldiers
1997 The Second Civil War (La seconda guerra civile americana)
1993 Matinée
1990 Gremlins 2: The New Batch (Gremlins 2 – La nuova stirpe)
1989 The Burbs (L’erba del vicino)
1987 Innerspace (Salto nel buio)
1985 Explorers
1984 Gremlins
1983 Twilight Zone: The Movie (Ai confini della reltà, episodio: It’s a Good Life)
1981 The  Howling (L’ululato)
1978 Piranha
1976 Hollywood Boulevard
1968 The Movie Orgy
X